Yvan Beltrame
Yvan Beltrame

GLI AMICI

Ho preferito dividere, su pagine diverse, alcune delle testimonianze di affetto e di stima nei confronti di Yvan Beltrame, da parte dei suoi amici, per poter visualizzare meglio gli ambiti in cui operavano questi artisti.

 

Tra i tanti amici di Yvan che frequentavano abitualmente il suo studio, c'era anche un rappresentante di enciclopedie che gli aveva regalato uno strano libro. Beltrame era fatto in questo modo: le sue amicizie erano il frutto di simpatie legate alla personalità umana piuttosto che al ruolo sociale degli individui, così che, tra le sue conoscenze e frequentazioni c'erano personaggi di tutti i tipi, a volte curiosi o, per così dire, piuttosto strambi, o semplicemente impegnati in varie attività o professioni.

Quello strano libro, che altro non era che un saggio campione di una collana enciclopedica, aveva al suo interno decine e decine di pagine vuote, proprio questo particolare diede un'idea a Yvan (che non avrebbe mai sprecato un foglio bianco!) ovvero, far disegnare ai suoi amici qualcosa dentro a quello strano libro, così da lasciare un indelebile ricordo della loro amicizia.

 

Apro il volume: ci sono disegni fatti con matite, pennarelli, pastelli.

Leggo i nomi di: Giorgio Morandis, Leone Minassian, Mario Abis, Giorgio Valenzin, Marco Novati, Sergio Franzoi, Pino Cioffi, Valerio Bellati, Gianfranco Tramontin, Ezio Rizzetto, Vincenzo Eulisse, Romano Perusini, Riccardo Licata, Mario Dinon, Saverio Rampin, Nino Ovan, Fioravante Seibezzi, Nino Memo, Danilo Bergamo, Aldo Bergamini, Fulvio Bianconi, Cesco Magnolato, Toni Fulgenzi, Giorgio Silvestri, Edmondo Bacci, Accardi, Tono Zancanaro, Gianni De Marco, Franco Alesci, Serenella Minto, Carlo Hollesch, Helmut Zimmermann, Romana Muner, Dario Paolucci, Guglielmo Di Mauro, Ludovico De Luigi, Virgilio Guidi, Bona de Mandiargues Tibertelli ecc.


Ma questi disegni sono solo una goccia d’acqua nel mare dei ricordi, degli amici, dei conoscenti di Yvan.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Serenella Minto