Yvan Beltrame
Yvan Beltrame

Yvan e gli amici poeti

Il mistero del sogno (1972) – olio su tela - 150 x 250

Esposto al "Traghetto 2"

 

UN VENTO DI LUCE

 

La rossa lacca

del tramonto

ha già tinto

le unghie del silenzio.

 

Corpi di eliotropio

segnano un'orma

di desiderio

nel letto di fiori notturni.

 

Porte d'avorio

si schiudono.

 

La risacca del sogno

è leggera.

 

Un vento di luce

feconda

le figlie di Alcione.

 

                                    Lino Castro

 

A Yvan Beltrame

per il suo < Il mistero del sogno > (giugno 1972).

Ultimo colloquio (1968) - olio su tela- 50 x 70

Dall'ultimo colloquio

 

Qui sulla ringhiera la tua mano

E' carezza se ricordi

un poco di dolore trattenuto

dall'ultimo colloquio. Ora che è sera

e graduale affiora il corpo intenso

della città, corrono fuochi

a lacerare gli uomini, ma tu

ferma nel cielo ricomponi ancora

la speranza impossibile.

 

 per Yvan  Attilio Carminati

Sogno di luce e colori (1964) - olio su tela - 50 x 70 

Da Vivaldi


Onde di luce

liberate dal vento

fanno parlare i fiori

 

 

a Yvan  Aldo Vianello  

Venezia  22.6.'69

 

L'attesa (1967) - olio su tela - 70 x 90 

Tu versi anfore di luce

 

Cresce la tua figura

nello spazio sereno della porta.

Mentre tu guardi, lunghe trasparenze

ti avvicinano all'onda della sera,

matura di silenzio.

Non sei confine, eppure non s'immagina

lo stacco del tuo piede, il gesto

dissonante di donna.

Chiusa nell'acqua mite dell'attesa,

tu versi anfore di luce.

 

 per Yvan  Attilio Carminati

Oltre il mare (1968) - olio su tela - 46 x 55

RIMANE IL GIOCO DELLA SABBIA

 

Sulla distesa di fiamma

brucia

la giovinezza dei granchi.

E 'stremato l'ippocampo,

sento morire le alghe.

Conchiglie raccontano al sole

misteri di perle. Rimane

il gioco della sabbia

tra le dita

d'una vivente clessidra.

 

                      

                      a Yvan  Lino Castro 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Serenella Minto